Faccio il Benvenuto a Chiunque Entri nel Mio Blog.....

FACCIO IL BENVENUTO A CHIUNQUE ENTRA NEL MIO BLOG.....

Siete liberi di esprimenre le vostre opinioni.....


Non esitate a chiedere, criticare, commentare e quant'altro nel mio blog....


CLICCATE SUI LINK CHE PIU' VI INTERESSANO.....

BUONA LETTURA

domenica 30 aprile 2017

Kefir d'acqua ( Tibicos )



Salve a tutti. ...
Oramai gli effetti benefici che apportano al nostro organismo i vari fermentati con i loro lieviti, fermenti vivi, enzimi etc. è risaputa, oggi descrivo brevemente il  procedimento di filtraggio del Kefir d'acqua ( ed in altro articolo a parte quello di Latte )..

Per i Grani di Tibicos, ossia Kefir di acqua, aggiungete tre cucchiai di grani di kefir per ogni litro d'acqua ed altrettanti tre cucchiai di zucchero, di norma si utilizza
lo zucchero bianco ma si puo utilizzare tranquillamente quello di canna, non cambia nulla, dipende tutto dal gusto personale per il sapore di uno o dell'altro zucchero che da alla bevanda..
Io di norma utilizzo quello di Canna Integrale Alce Nero Panela..
Poi, oltre ai grani di kefir e lo zucchero,  nel contenitore si inserite metà limone che con la sua acidità aiuta a scongiurare la proliferazione di muffe nocive, c'è chi aggiunge frutta secca perche ai grani oltre allo zucchero, del quale si nutrono, hanno bisogno di minerali che si trovano facilmente nella frutta secca tipo prugne, albicocche, uva passa, fichi etc.
Io le ho provate tutte ed alla fine sono arrivato ad inserire solo un guscio d'uovo fatto bollire per alcuni minuti ( il cuscio ) una volta ogni 40-45 giorni, tale guscio si scioglierà completamente col passare delle fermentazioni donando ai grani i minerali che servono per la loro sopravvivenza, e la frutta secca la inserisco solo in seconda fermentazione insieme ad arance o limone, zenzero, karkadè etc.  ma solo per un  gusto personale, ognuno nella seconda fermentazione può inserire quello che piu piace al proprio palato.
La prima fermentazione è quella con i grani mentre la seconda è quella del kefir dopo averlo colato.



Nessun commento:

Posta un commento